Jim Carrey

Jim Carrey

All’anagrafe James Eugene Redmond, è l’attore che ci ha conquistato con le sue brillanti interpretazioni, da “The Mask” a “Yes Man”, passando per “The truman show” e “Una settimana da Dio”.

Jim Carrey è nato in Canada il 17 Gennaio del 1962, e ciò che balza subito all’occhio sono il suo 17 in desiderio di vita, che come ormai avrai capito è il giorno di nascita, e ancor di più la quantità di “18” presenti nella sua mappa.

In primis, troviamo il 18 nella memoria familiare.
Il 18 in memoria familiare potrebbe derivare da un conflitto tra quelli di una lunga lista: un annegamento, un segreto tenuto in maniera spiacevole, dei litigi tra fratelli… Non abbiamo però gli elementi necessari per capire a quale caso afferisca il numero in questione per Jim Carrey, in realtà conta poco.

Ciò che conta è quanto lui ne abbia tratto come talento e insegnamento.

Il 18 coincide con l’archetipo della Luna: la Grande Madre, il Femminile per eccellenza.
Jim Carrey ha utilizzato il suo 18 in memoria familiare per “riflettere” le altre persone su se stesso: imitandole! Facendo da specchio per gli altri.
Sono celebri le imitazioni di molte star di Hollywood, di cui potete avere un assaggio nel video  https://www.youtube.com/watch?v=8h22RiD9cdQ.
La Luna infatti ha la capacità di cogliere e riprodurre le caratteristiche altrui. Quando riesce a distinguere tra sé e la persona imitata, chi ha la Luna fa dell’imitazione un talento. Quando invece si confonde con la persona che imita, magari inconsciamente, La Luna è in conflitto.

Jim Carrey, secondo Te, è in talento o in conflitto quando usa il suo 18?

E’ interessante vedere che ha il 18 anche nel Nido. Ma… Rivelazione delle rivelazioni: Jim Carrey ha un 18 anche nella personalità profonda!
Ce ne accorgiamo da due situazioni peculiari: prima del “fattaccio” (Cathriona White, sua compagna, si è suicidata nel 2015 dopo la rottura con lui), Jim era affabile, accogliente, caloroso, coinvolgente, avvolgente. A seguito della morte della sua compagna, è molto probabilmente entrato nel conflitto del 18. Questo conflitto si esplica talvolta nella depressione alternata alla fuga mistica. Per fuga mistica intendiamo vivere nell’immaginazione, lontani dalla realtà. Ci si crea una propria realtà mentale, diversa da quella, reale, spesso si tende alla ricerca dell’aldilà, del “mondo degli spiriti”. Il 18 infatti è anche il numero del talento dei medium. La fuga mistica può essere verso un partito politico, una religione, una setta, può essere il tipo esasperato per una squadra sportiva, può anche essere pro o contro le vaccini, comunque si esplica nel vivere queste esperienze in maniera totalizzante, senza contatto con la realtà.

In un intervista “rubatagli” in un evento mondano appare assente (La Luna in Talento invece riesce ad essere completamente nel presente).
Si lascia andare ad affermazioni complottiste (il 18 in talento è appassionato di mistero, senza però diventarne vittima).

Spero vivamente che riesca ad elaborare il lutto. Anche se, specie date le circostanze in cui è avvenuto lo spiacevole fatto, capisco che possa essergli difficile.

Jim Carrey ha tre 10 piuttosto importanti

  • Lavoro;
  • Equilibrio;
  • Relazione.

Il 10 è il numero dell’evoluzione. Più specificamente indica l’archetipo della “Ruota di Fortuna”. Jim ha tutti gli strumenti per rimettere in moto la sua vita, vivere le emozioni e riprendersi dall’enorme shock che ha avuto per il suicidio della compagna.

D’altra parte, Carrey in conflitto ha un 22, il Matto. Quel “folle gesto” dell’ex compagna potrebbe certamente averlo gettato ancor più nell’antro del mostro, in quanto il 22 ha tra le caratteristiche conflittuali l’”uscire fuori di testa”.

Se saprà utilizzare il suo 5 in pronto soccorso, chiedendo aiuto a un Maestro, avrà più facilità a rialzarsi, per far tornare a splendere il suo spumeggiante 17.

La stella, il 17, Jim Carrey ha mostrato di saperla far splendere in innumerevoli situazioni.

Già durante il liceo, i professori lasciavano a Jim qualche minuto per esibirsi di fronte ai suoi compagni prima della fine della lezione. La sua stella e la sua vocazione (20 nella sequenza emozionale del lavoro) brillavano così forte che a 16 anni lasciò la scuola per esibirsi. Il suo talento nelle imitazioni fu presto notato, e in pochi anni Jim è passato dal teatro alla tv sino a diventare protagonista al cinema con Ace Ventura e The Mask.

Il 17 è anche il numero dell’autenticità, del mostrarsi per ciò che si è … E del mostrare come stanno le cose. Quest’ultima caratteristica, abbinata alla capacità del 18 di rivelare i segreti, lo spingono forse ad accettare per un cachet molto più basso di quello a cui avrebbe potuto ambire la parte di Truman in “The Truman Show”. Come forse già sai, in questo film si rappresenta una realtà fittizia costruita per il reality show di cui Truman è inconsapevolmente protagonista. Jim ha voluto dare così un contributo allo squarciamento del velo di Maya sulla nostra realtà, rimanendo coerente con il suo 17. Amante della libertà come si addice a un 22, l’attore si è schierato pesantemente con la fazione freevax in America.

Facciamo ora una veloce carrellata dei suoi film più famosi in relazione alla sua mappa:

  • Ace Ventura, in questo film, bocciato dalla critica ma apprezzato dal pubblico più giovane, Jim Carrey è un investigatore specializzato nel ritrovamento di animali domestici. Corrispondenze nella mappa di Jim, 22. Ace Ventura è un personaggio folle, al contempo nella carta del Matto appare un animale, un volpino, che rappresenta in talento la capacità di entrare in sintonia con gli animali;
  • The Mask, “La Maschera” che Jim Carrey indossa lo trasforma da timido in estroverso (e anche un po’ folle, in questo torna il 22 nell’ambito “Conflitto” di Jim, che si ripercuote un po’ su tutti i suoi personaggi, che hanno sempre un leggero tono di follia). Il numero per questo film è decisamente il 17, la maschera trasforma infatti il protagonista in ciò che vorrebbe essere, tuttavia il personaggio scoprirà di poter essere apprezzato per ciò che è. Questo gli fa, alla fine del film, gettar via la maschera, permettendogli di mostrarsi per ciò che è, nudo e privo di tutti i veli;
  • Scemo e più scemo, 22 conflittuale… ;
  • Bugiardo bugiardo, avvocato bugiardo incallito si ritrova costretto a dire sempre la verità. Il 17 (desiderio di vita di Carrey) deve essere autentico, se mente, sta male, si crea delle malattie. Per questo deve gettare la maschera ed essere se stesso;
  • The truman show, come anticipato anche prima, 17;
  • Io, me e Irene, Jim interpreta un poliziotto schizofrenico. Certamente il numero che lui mette in campo in questo film è il 22 vissuto in maniera conflittuale;
  • Il Grinch, direi 22. Ma ci voglio studiare ancora…Tu che ne pensi, cara lettrice o caro lettore? ;
  • Una settimana da Dio, credo che qui tutti i talenti della mappa di Jim siano stati messi in campo. Non riesco a sezionarli come ho fatto per i precedenti;
  • Se mi lasci ti cancello, troviamo in questo film a mio parere un 18 in conflitto, che tentenna tra la depressione, il sogno e la paura di perdere la memoria. Dopo la fine della relazione, lei cancella lui dalla sua mente rivolgendosi alla clinica Lacuna Inc. Lui cerca di riconquistarla, ma si accorge che lei si è dimenticata di lui, e cerca a sua volta di cancellarla. Ma… Se non l’avete visto, vi suggerisco assolutamente di guardare questo capolavoro premiato sia dal pubblico che dalla critica;
  • Number 23, non l’ho ancora visto. Ma sinceramente dalla trama credo che avrebbe dovuto intitolarsi number 22 (conflittuale). Verificherò;
  • Yes Man, in questo film viene spiegata la straordinaria capacità del 18 di accettare qualsiasi cosa arrivi!

Ciò ci dimostra che ogni opportunità che ci si presenta non sarà mai fortuita, ma necessaria per saggiare ed esprimere al meglio i nostri talenti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento