Einstein: il genio e il bambino
21 settembre 2017
Valentino Rossi. Un nome, un numero (1).
13 ottobre 2017

La Falange Macedone

falange macedone in Progetto Horus di Maurizio Corona

falange macedone Cagliari Maurizio CoronaLa falange macedone, ovvero Uno per tutti, tutti per Uno

https://www.facebook.com/MirkoBustoM5S/videos/1598562643501646/ 

Questo video è rappresentativo di ciò che abbiamo costituito con Progetto Horus, ovvero una Falange Macedone il cui obiettivo sia il mutuo sostegno per il raggiungimento comune dell’Evoluzione personale e, come corollario quasi automatico, l’evoluzione dell’Umanità, che è il vero fine della Falange di Progetto Horus. 

La Falange Macedone è una peculiare formazione utilizzata dall’esercito macedone in antichità a partire da Filippo II, padre di Alessandro Magno e forse prima ancora da Atlantide, come suggerito nel libro due occhi color miele. (Le prime testimonianze di falange le abbiamo da steli sumere ed egizie, ma la falange è stata usata soprattutto in Grecia, a partire dalla fine del medioevo ellenico, e ha avuto il suo apice con la falange tebana, a cui Filippo si è ispirato per la sua falange macedone).

Noi crediamo che solo attraverso l’evoluzione individuale la comunità possa crescere.

Ma sappiamo anche che da soli sono ben pochi a riuscire: Gesù, Buddha… e forse pochi altri che si contano sulle dita di una mano.

 

Eccolo: l’ho visto! Ti è appena passato quel pensiero! “Ma siete una setta?!”

Permettimi di ridere due secondi, e di tornare subito serio per dirti: assolutamente NO.

Siamo un gruppo di pari, che si sostengono a vicenda.

Come andare insieme nella stessa palestra di arti marziali. Ognuno fa il suo proprio percorso, e gli altri lo affiancano, semplicemente. E confrontandosi continuamente, si cresce.

Non siamo una setta perché non c’è nessun obbligo di fare niente.

La Falange non è un circolo chiuso, è aperta a tutti coloro che vogliano sinceramente condividerne gli obiettivi e i mezzi.

Se ti avvicini a noi hai già il desiderio di cambiare, di evolvere, di crescere insieme. Se non fosse così automaticamente ti allontaneresti, perché la Falange così come unisce può dividere.

Perché questo?

Perché si è formato ormai un inconscio collettivo (a breve un articolo in proposito) all’interno del nostro gruppo, che desidera l’evoluzione individuale e della umanità, e solo questo.

Ti dirò di più: è il simbolo stesso richiamato dal nome a invitarci all’evoluzione. 

Progetto ha già in sé etimologicamente l’idea di progresso: esso infatti indica il “gettare avanti” qualcosa, un’idea solitamente, per farla crescere: “gettare il cuore oltre l’ostacolo”.

Horus invece, come ricorderai da questo articolo, è un dio solare, colui che illumina il cammino, cioè quel gesto di gettare in avanti il passo. E se c’è un cammino da percorrere, c’è sempre un’evoluzione.

 

la falange macedone è come le campane tibetane

Campane Tibetane: Non è importante chi le suona, ma che siano suonate.

La falange macedone è un gruppo di persone che si sono formate in Progetto Horus, che hanno deciso di dedicare una fetta importante del loro tempo all’evoluzione personale in primis, e, ad ogni passo effettuato, di condividerla con gli altri, affinché tutta l’umanità possa compiere lo stesso passo, o almeno quella fetta che potremo raggiungere.

Quando ci riuniamo come falange lo facciamo con l’idea di essere i 300 uomini alle Termopili pronti a dare la vita per un ideale. Gli spartani morivano per l’indipendenza della Grecia; noi vogliamo vivere per l’indipendenza della nostra Coscienza interiore e per l’evoluzione dell’umanità.

Una cosuccia da niente, vero? XD

Non ti preoccupare: siamo già disillusi. Non crediamo di poter fare in una generazione ciò che non è stato fatto in millenni.

Ma tutti i giorni lavoriamo per l’Utopia, affinché si realizzi in terra.

Forse ci vorranno milioni di anni.

Non sappiamo quanto ci vorrà, certamente non pochi anni, ma siamo certi che avverrà, e per questo lavoriamo.

Se non ci prendiamo noi, singolarmente e collettivamente, questa responsabilità oggi, per quale motivo qualcun altro dovrebbe farlo ?

“Ma non siamo già evoluti?” Starà pensando qualcuno. Voliamo, possiamo comunicare a velocità stratosferica, tra poco sbarcheremo su Marte…

 

Eppure continuiamo ad ammazzarci, stuprare, corrompere e farci corrompere, nel senso della corruzione dell’animo.

Jiddu Krishnamurti, non molti anni fa, diceva che sotto il profilo spirituale siamo all’età della pietra.

 

Per questo è necessario un esercito dell’Amore.

Questo è ciò che vorremmo essere.

“O straniero, annuncia agli spartani che qui noi giacciamo in ossequio alle loro leggi”, scrisse Simonide nell’epitaffio alle Termopili.

 

O lettore, annuncia a tutto il mondo che qui noi evolviamo in ossequio all’Amore, unica nostra legge.

 

Se anche tu vuoi essere dei nostri, chiama il 3396260059 o scrivici.

La falange macedone del team di progettohorus.it ti aspetta.

Lascia un commento